“Open Lighthouse”, arrivano le giornate dedicate ai Fari! | Imperatore Travel Blog

“Open Lighthouse”, arrivano le giornate dedicate ai Fari!

Il comune di Lacco Ameno
Arte, cultura e musica: “Incontri nel verde” a Ischia
5 settembre 2015
Vela a Napoli
La grande vela a Napoli
9 settembre 2015

“Open Lighthouse”, arrivano le giornate dedicate ai Fari!

Faro di Punta Imperatore - Forio d'Ischia

Quante volte ci siamo ritrovati ad assistere allo spettacolo imponente e suggestivo di fari a picco sul mare, sognando – seppure per qualche breve istante – di essere proprio in cima, come i più solitari e coraggiosi guardiani, nel punto esatto in cui la luce illumina il blu del mare e indica il tragitto delle navi che attraversano il nostro Mediterraneo.

Faro di Murro di Porco - Siracusa Faro di San Domenico - Isole Tremiti

Grazie alla collaborazione tra l’Agenzia del Demanio, il Wwf e Touring Club Italiano, il mese di settembre sarà dedicato alla visita di sette su undici fari che rientrano nel Progetto Valore Paese – Fari. Le giornate cosiddette “Open Lighthouse” partiranno il giorno 7 e coinvolgeranno i fari di Calabria, Sicilia, Toscana, Puglia e Campania. In particolar modo: il Faro di Brucoli ad Augusta, il Faro di Capo Grosso sull’isola di Levanzo (arcipelago delle Egadi), il Faro di Murro di Porco, il Faro di Punta Cavazzi a Ustica, il Faro di Punta Imperatore a Forio d’Ischia, il Faro di Capo d’Orso a Maiori e il Faro di San Domino alle Isole Tremiti, in Puglia.

L’obiettivo di questo ambizioso progetto, basato principalmente sulla valorizzazione della cultura e sul rispetto dell’ambiente, è quello di sottrarre al costante degrado le bellissime lanterne che costellano il Belpaese. Un percorso virtuoso che potrà contribuire senz’altro a rianimare le economie locali tramite la concessione in affitto fino a 50 anni degli immobili a tutti quegli operatori che possano creare un programmo turistico volto al potenziamento del territorio, e i cui benefici siano goduti da tutta la collettività.

Il Faro di Capo d'Orso - Ustica

Attraverso una consultazione sul web, in cui si raccoglieranno idee e suggerimenti, oltre ad analizzare la partecipazione le tessuto sociale e del mercato in modo tale da definire un percorso vincente con la conseguente stesura e diffusione dei bandi di concessione. I bandi di gara saranno poi pubblicati in autunno e si concluderanno per gli inizi del 2016; i migliori saranno scelti secondo la miglior presentazione, sia sotto il punto di vista di sostenibilità economica-finanziaria che imprenditoriale. Per il momento, però, non ci resta che immergerci nell’affascinante mondo dei Fari italiani e godere dei panorami spettacolari che hanno da offrirci!

Commenti

commenti