Canyoning nelle gole del Raganello | Imperatore Travel Blog

Canyonig nelle gole del Raganello

Andar per Cantine Ischia
Ischia: Andar per cantine
10 settembre 2013
La Granita di Alfredo
La granita di Alfredo a Salina
12 settembre 2013

Canyonig nelle gole del Raganello

Gole del Ragaenello

Il canyoning è uno sport che consiste nella discesa di gole (canyon) scavate nel tempo da corsi d’acqua.L’intero torrente va percorso a piedi, senza aiutarsi con canoe o gommoni, affrontando salti, tuffi e in alcuni casi anche scalate con la corda lungo impervie cascate.

Le Gole del Raganello sono una riserva naturale al centro del Parco Nazionale del Pollino, in provincia di Cosenza che ben si prestano a questo particolare tipo di pratica sportiva, in particolar modo nei mesi estivi.

Le pareti rocciose che sovrastano il canyon sono indicate con il termine dialettale di timpe: Timpa di San Lorenzo, Timpa di Cassano e Timpa del Demanio sono le tre pareti che si incontrano in questo spettacolare scorcio calabrese e in alcuni punti esse arrivano a raggiungere i 600 – 700 metri di altezza.

Gole basse del Raganello, strettoie

Durante il percorso l’escursionista si troverà a superare rischi e difficoltà, avventurandosi sui massi e affrontando la corrente d’acqua contraria. E’ fondamentale avvalersi dell’aiuto di guide professioniste per vivere al meglio questa entusiasmante esperienza!

Le Gole del Raganello sono divise in Gole alte e Gole basse.

Le Gole alte hanno inizio dalla Sorgente della Lamia, fino alla cosiddetta Scala di Barile, nei dintorni di  San Lorenzo Bellizzi. Il torrente presenta un aspetto decisamente sconnesso e irregolare, ma di grande importanza dal punto di vista naturalistico ed escursionistico con le numerose rocce levigate dalle acque lungo il corso dei secoli. Il cammino è ricco di immagini ispirate all’immaginario dantesco come il Grande Diedro, l’Anfiteatro del Diavolo e il Masso delle Rudiste ed è possibile nuotare nelle pozze di acqua limpida che si incontrano o tuffarsi dalle rocce sovrastanti. Le cascate che scorrono copiose donano ulteriore spettacolarità all’intero paesaggio e danno vita a veri e propri idromassaggi naturali.

Le Gole basse hanno il loro inizio in zona Pietraponte, per poi raggiungere il grandioso Ponte del Diavolo nei pressi dell’abitato di Civita. Le gole basse si caratterizzano per alcuni tratti in cui le pareti che le circondano si avvicinano in modo così deciso da formare delle vere e proprie strettoie. La parte iniziale in modo particolare presenta la famosa “Gola delle gole”, dove le acque del Raganello hanno scavato altre gole più piccole nel fondo del canyon.

Questo sport appassionante e coinvolgente va praticato con scarponi da trekking o con scarpe da ginnastica che non abbiano la suola usurata; portate con voi anche costume da bagno e pantaloncini corti. Gli organizzatori sapranno inoltre fornirvi casco e altri accessori utili per la vostra sicurezza.

Gole del Raganello, particolare

Il Canyoning è un’esperienza da non perdere in uno dei luoghi più affascinanti della Calabria:una terra che non smette di regalare emozioni uniche a chi sa esplorare con passione ed entusiasmo le sua straordinarie ricchezze!

Commenti

commenti