Alghero, la piccola Barcellona

Risotto con fonduta di provola, agrumi e sugo di carne
Ristorante Il Comandante: Risotto con fonduta di provola, agrumi e sugo di carne.
12 giugno 2013
Le Spiagge più belle di Ischia
Le spiagge più belle di Ischia
18 giugno 2013

Alghero, la piccola Barcellona

Alghero

Alghero, stupenda città situata nella parte nord occidentale della Sardegna, è notoriamente conosciuta come la piccola Barcellona:  Essa conserva infatti la lingua e le tradizioni ereditate dalla dominazione catalana, avvenuta per molti secoli a partire dal lontano 1350.

Alghero è anche il capoluogo della Riviera del Corallo: questo nome gli deriva dalla foltissima presenza  nelle sue acque del corallo rosso  proprio nella sua qualità più pregiata. La sua lavorazione e vendita è talmente importante dal punto di vista economico e culturale, che il ramo di corallo lo troviamo inserito anche nello stemma cittadino.

Alghero

La toponomastica è una delle peculiarità più evidenti di questa ridente cittadina sarda: soprattutto nelle strade del centro storico, di fianco alla dicitura italiana dei toponimi, viene presentata anche quella catalana. Questo perché Alghero ha conservato fino ad oggi  l’uso della lingua catalana e il 22% circa della popolazione lo parla nella variante algherese.

Il panorama marino di Alghero è molto vasto: si alternano spiagge con sassi irregolari ad altre con sabbia finissima ed è soprattutto dal mare che si possono cogliere le diverse sfaccettature del suo territorio con la presenza della tipica macchia mediterranea. L’area marina protetta di Capo Caccia con lo spettacolare panorama che si può ammirare dal suo promontorio e la sua famosissima falesia a forma di gigante, custodisce il fantastico mondo sotterraneo della Grotta di Nettuno.

Grotta di NettunoLa Grotta di Nettuno è una vera meraviglia naturale che ogni anno attira oltre 150 mila visitatori. La si può raggiungere via mare grazie alla “Linea Grotta” che ogni giorno parte dal porto turistico o via terra tramite la famosa “scala del Capriolo” con i suoi 660 scalini.

Nel tempo libero potrete ammirare i  numerosi siti archeologici extra urbani, come ad esempio la necropoli di Anghelu Ruju,  la collina di Santu Pedru, i complessi nuragici del Nuraghe Palmavera e di Santa Imbenia. Un’altra particolarità di questo bellissimo territorio è ovviamente l’enogastronomia. Oltre ad un eccellente olio extravergine di oliva, ad Alghero si produce un vino squisito come l’Anghelu Ruju e il Vermentino di Sardegna.

Non mancate di visitare la tenuta “Sella e Mosca”, attiva sin dal 1899, dove avviene la più prestigiosa produzione di vini in Sardegna grazie agli oltre 550 vigneti. Al suo interno possiamo trovare anche un importante Museo etnografico che presenta sia una sezione dedicata alla storia dell’azienda, sia una zona archeologica che ci parla della necropoli di Anghelu Ruju, scoperta nel 1903 proprio all’interno di questa tenuta.

Alghero vi aspetta per offrirvi la bellezza delle sue tradizioni, dei suoi sapori e dei suoi magnifici colori, nell’incantevole Sardegna che non smetterà di stupirvi!

Commenti

commenti